Calcolo Pensione Inpdap

Calcolo Pensione Inpdap
Il calcolo della pensione Inpdap viene effettuato in base ai tre classici sistemi: sistema retributivo, sistema contributivo e sistema misto.

Lo stesso Inpdap offre un'utile guida, in grado di spiegare chiaramente come poter calcolare la propria pensione, in base al sistema previsto per ogni pensionato.

Per avere un'idea di quale sarà il calcolo della nostra pensione, dovremo considerare per prima cosa da quanti anni si è lavoratori. Infatti, è in base agli anni lavorativi che avremo parametri diversi e calcoli pensionistici differenti. I sistemi conosciuti sono tre, ancora oggi utilizzati nel sistema pensionistico italiano, e sono:

Sistema Contributivo
Sistema Retributivo
Sistema Misto

Il sistema Contributivo è valido per lavoratori senza anzianità contributiva dal 1° gennaio 1996 e si basa sui contributi versati durante gli anni di lavoro. Per ogni classe di età è presente un coefficiente contributivo diverso, in base al quale avremo un rendimento pensionistico diverso. I dettagli possono essere richiesti direttamente nelle sedi Inpdap, che potranno fornirvi tabelle adeguate per il calcolo della pensione.

Il sistema Retributivo è invece valido per lavoratori con almeno 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995. Viene calcolato con una media delle retribuzioni degli ultimi anni, calcolando anche l'anzianità contributiva, la retribuzione o il reddito pensionabile, e l'aliquota di rendimento. In questo caso, è necessario che la documentazione fornita attesti le quote retributive a carico del richiedente, con la situazione dettagliata degli ultimi anni lavorativi.

Il sistema Misto, infine, si applica ai lavoratori con meno di 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995. In questo caso, la pensione viene calcolata utilizzando sia il sistema Contributivo sia il sistema Retributivo: dipende tutto dagli anni di contributi prima e dopo il 1995.

Per un calcolo della pensione approssimativo possiamo usufruire di appositi programmi online, in gradi di calcolare l'anno in cui andremo in pensione e l'ammontare medio di essa. Quando vogliamo usufruire di software del genere, teniamo conto che è necessario fornire precise indicazioni personali, tra cui:

Data di nascita
Sesso
Anzianità
Reddito lordo annuo
Inquadramento

Sono dati che possono variare in base al lavoro svolto e possono essere richiesti, nel caso in cui si abbiano dubbi sulla loro effettiva correttezza, a tutte le sedi Inpdap. Inoltre, le stesse sedi lavoro, automaticamente “appoggiate” alla normativa Inpdap, possono fornire tutte le informazioni necessarie al calcolo della nostra pensione, con opuscoli informativi utili e la possibilità di rivolgersi ad esperti del settore.